Un bambino accolto agli Innocenti è mandato a balia a Montereggi, nel comune di Fiesole:

Adì ultimo di iugno 1446 fu messo nella pila a ore 21 un facullo maschio et chi l’arechava à nome monna Ede schiava non era battezzato et disse era figliuolo d’una schiava di Ruggieri Minerbetti sta nella Vigna […] faciemolo battezzare adì primo di luglio et ponemoli nome Mariotto et Girolamo è a balia in casa  

Adì 3 di luglio 1446 demo a balia il detto Mariotto a monna Checha donna di Nencione da Monte Reggi popolo di Santo Illario per pregio di lire 3 il mese

(AOIF, [Libro dei] fanciugli A, 05/02/1445 - 17/10/1450, n. inv. 485, c. 52r)